Rumes fresco

Storia

Questo formaggio prende il nome dal corso d’acqua che attualmente si chiama Torrente Lavazzè ma sulle antiche cartine geografiche veniva chiamato Rumes. La sua particolarità è che viene prodotto nelle caldaie di rame utilizzate solitamente per la produzione del grana.

Caratteristiche

Formaggio a pasta semidura di colore paglierino, con occhiatura sparsa e diffusa, stagionatura non inferiore a 60 giorni, forma cilindrica con peso da 6 a 9 kg, ha un gusto saporito e abbastanza piccante.

Materie prime

Latte vaccino crudo intero, sale, caglio.

Lavorazione

Il latte vaccino intero viene filtrato e messo in caldaia, riscaldato fino alla temperatura di coagulazione, vengono aggiunti i fermenti ed il caglio, si forma la cagliata che si cuoce e si lascia riposare un po’, poi viene divisa e messa nelle fascere con le tele di lino, infine si passa alla salatura ed alla stagionatura.

Suggerimenti

Formaggio dal sapore piccante da abbinare al pane e verdure, alle confetture, alle mele o pere o da utilizzare come condimento. Può accompagnare anche piatti tipici come polenta, cotechino, patate, crauti.

Orari Spaccio

TUTTI I GIORNI
dalle 9.00 alle 12.00
dalle 19.00 alle 20.30
CONSORZIO PRODUTTORI AGRICOLI RUMO
38020 RUMO (TN)
Via Mocenigo, 1

Tel. e Fax 0463 530176
info@caseificiorumo.it

Tutte le news su...

RICHIEDI INFORMAZIONI QUA

SCRIVICI UN MESSAGGIO O MANDACI IL TUO ORDINE

Cliccando su INVIA dichiaro di aver letto e accettato le clausole
elencate nell'informativa sulla Privacy